IUPPITER GROUP | MEDIA • IuppiterNews • Iuppiter TV • Chiaia Magazine • La rivista del mare | LIBRI • Catalogo • Store
 
CHI SIAMO
HOME
NEWS
OBLO'
LE ATLANTIADI
TESORI MEDITERRANEI
CAPITANO MIO CAPITANO
DIMENSIONE BLU
OLTREMARE
LA CAMBUSA
MARE E LETTERATURA
LE PERLE
LE CONCHIGLIE
INSENATURE

  news


 
America’s Cup, ipotesi Bagnoli per le regate di maggio 2013
Clamoroso cambio di scenario. De Magistris: “Attendiamo il termine dell’iter amministrativo”
redazione
02.03.2012
Potrebbe cambiare lo scenario delle tappe di World Series dell'America’s Cup che Napoli ospiterà a maggio 2013. Mentre le regate di aprile 2012 si svolgeranno nello specchio d'acqua antistante il lungomare di Via Caracciolo, la seconda tappa potrebbe svolgersi a Bagnoli, sul Molo San Vincenzo o nuovamente sul lungomare. Lo ha spiegato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in Consiglio comunale. L’ipotesi di Bagnoli, primo obiettivo anche per le regate di aprile, “è sfumata perchè l’iter amministrativo non coincideva con la necessità dei tempi”. Si è deciso così di puntare su Via Caracciolo, “una zona che è tra le più belle del mondo, come ha anche osservato il presidente di Acea Richard Worth”, ha aggiunto De Magistris. Per maggio 2013 “lo scenario cambia - ha concluso De Magistris - perché possiamo individuare l'area che meglio di tutte possa consentire le regate, e lo stiamo già facendo”.
Intanto, l’amministrazione comunale, rassicura la cittadinanza e l’opinione pubblica sulle opere che verranno realizzate in questo mese sul lungomare Caracciolo e nella Villa Comunale in vista dell’evento velico. Gli interventi, fanno sapere da palazzo San Giacomo, non solo sono in linea con il Piano regolatore generale, ma si tratterà di opere permanenti e non di strutture effimere da smantellare una volta terminata la kermesse.
“Gli interventi - ha fatto sapere Luigi De Falco, assessore all’Urbanistica del Comune - resteranno alla città”. Dopo l'America's Cup “i massi non saranno portati via ma riportati a un livello più basso per rinforzare la scogliera esistente, rendendola definitiva”. Saranno provvisori invece “gli interventi leggeri e senza impatti sull'ambiente che verranno realizzati sulla terraferma”, ha detto il vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano, ricordando “le condizioni pietose” in cui l'Amministrazione ha trovato la Villa Comunale. A Sodano fa eco il sindaco De Magistris che, però, batte cassa: “Le opere relative alle tappe di World Series dell'America's Cup a Napoli serviranno alla città e l'evento non sarà una cometa effimera”. Ha dichiarato De Magistris in Consiglio comunale nella seduta monotematica dedicata all'America's Cup. “Non e' un Grande evento - ha spiegato il sindaco - né sarà un appuntanento di lusso, e tutti potranno assistere alle regate. Avrei auspicato più finanziamenti ed è un invito che, cortesemente dal punto di vista istituzionale, faccio spesso al governatore Caldoro di mettere qualche soldino in più”.
 
        indietro
 
larivistadelmare.it è un progetto IUPPITER GROUP tutti i diritti sono riservati p. iva 07969430631 - 2005/2014