IUPPITER GROUP | MEDIA • IuppiterNews • Iuppiter TV • Chiaia Magazine • La rivista del mare | LIBRI • Catalogo • Store
 
CHI SIAMO
HOME
NEWS
OBLO'
LE ATLANTIADI
TESORI MEDITERRANEI
CAPITANO MIO CAPITANO
DIMENSIONE BLU
OLTREMARE
LA CAMBUSA
MARE E LETTERATURA
LE PERLE
LE CONCHIGLIE
INSENATURE

  news


 
Turismo sostenibile: accordo tra Enea e Favignana
Le isole Egadi al centro del progetto pilota
di Redazione
07.06.2012
Enea e Comune di Favignana hanno firmato venerdì 1° giugno un accordo di collaborazione nell'ambito di un progetto pilota che ha l'obiettivo di promuovere attivita' di ricerca e di trasferimento di tecnologie e di processi innovativi nel settore del turismo sostenibile, da applicare all'arcipelago delle isole Egadi, e piu' in generale, alle isole minori.Per la sostenibilita' del turismo nell'arcipelago delle Egadi, il progetto dell'Enea prevede l'attuazione di interventi in una serie di settori: "Gestione sostenibile della risorsa idrica: trattamento e riuso delle acque reflue, riduzione dei consumi; gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti e realizzazione di un impianto pilota di compostaggio; gestione sostenibile delle risorse naturali: studi sulla qualita' dell'ambiente marino-costiero". Parallelamente e' stato avviato un percorso di "certificazione ambientale" finalizzato, nel lungo termine, al riconoscimento EMAS delle Isole Egadi, che le porterebbe ad essere il primo esempio di localita' insulare ad averlo ottenuto a livello nazionale. Il marchio EMAS certifica l'impegno per il rispetto dell'ambiente ed e' strumento utile per lo sviluppo ecocompatibile del settore del turismo, che in Italia riveste un'importanza fondamentale. "L'intervento prevede il coinvolgimento di tutti gli operatori turistici locali, con lo scopo di migliorare la condizione ambientale di un territorio ricco di bellezze naturali, ma sottoposto alla pressione di un elevato flusso turistico stagionale - spiega l'Enea in una nota -, che provoca significative criticita' nel periodo estivo, soprattutto delle risorse idriche e dell'ambiente marino. Questo percorso consentira' agli operatori turistici di valorizzare le singole strutture e contemporaneamente portera' a una maggiore qualificazione dell'offerta turistica e ad un migliore utilizzo delle risorse esistenti durante l'intero arco dell'anno". Il progetto pilota fa parte del piu' ampio programma Enea "Ecoinnovazione Sicilia", che e' finanziato dal ministero dell'Istruzione, Universita' e Ricerca con fondi della legge finanziaria 2010, e il cui obiettivo e' quello di sostenere la competitivita' economica delle imprese, con particolare riferimento alle pmi, in settori strategici come il turismo, la valorizzazione energetica e il recupero di materie pregiate da rifiuti industriali.
 
        indietro
 
larivistadelmare.it è un progetto IUPPITER GROUP tutti i diritti sono riservati p. iva 07969430631 - 2005/2014